Glossario meteorologico 

Home
ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWX Y Z

Minimo di Spörer

Periodo caratterizzato da attività solare ridotta verificatosi a cavallo tra il XV e il XVI secolo.
In questo contesto l'Europa ha vissuto una serie di inverni rigidissimi a cui fece seguito un breve intervallo che va dal 1528 al 1543, caratterizzato da stagioni invernali miti e siccitose. Stranamente, l'inverno 1407/08, considerato da molti come il più freddo del millennio insieme al 1708/09, non cade all'interno di tale intervallo temporale.
Tale relativa quiescienza solare intercorsa tra il 1460 e il 1550 circa fu dedotta*, per la prima volta, dall'astronomo statunitense John Allen "Jack" Eddy (25 Marzo 193110 Giugno 2009). Con tale nome John A. Eddy ha voluto rendere omaggio all'astronomo tedesco Friederich Wilhelm Gustav Spörer (23 Ottobre 18227 Luglio 1895).
Dato che nell'epoca in oggetto non venivano effettuate osservazioni sistematiche del numero di macchie solari, l'attività solare è stata derivata dai livelli di concentrazione di radiocarbonio (carbonio-14) presente negli anelli di accrescimento degli alberi. Analoghe conclusioni risultano, però, anche dalle analisi basate sul berillio cosmogenico (10Be).

* A seconda delle fonti e/o ricerche prese in considerazione l'intervallo indicato è il 1415-1534, il 1420-1490, il 1420-1570 oppure il 1450-1550.

<- Torna alla pagina principale