Glossario meteorologico 

Home
ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWX Y Z

Rovescio

Evento precipitativo caratterizzato da un'elevata intensità, breve durata e limitata estensione spaziale.
Il fenomento è generalmente composto da particelle (gocce, chicchi o grani) di notevoli dimensioni.
I rovesci possono essere di pioggia, neve, grandine, gragnola, neve tonda o acquaneve ma non di pioviggine o nevischio.
I rovesci sono generalmente associati all'instabilità atmosferica e traggono la loro origine dalla presenza di nubi a sviluppo verticale (cumuliformi). La presenza di aria fredda in quota in concomitanza con aria mite al suolo, infatti, da luogo a intense correnti ascensionali attivando dei moti convettivi che, ove l'umidità presente sia sufficiente, determina la formazione di nubi, precipitazioni ed, eventualmente, fenomeni temporaleschi (in quest'ultimo caso si parla, generalmente, di rovesci temporaleschi). Il rapido raffreddamento dei bassi strati atmosferici causerà, però, un rapido esaurimento del fenomeno con conseguente repentino, ma, talvolta, effimero, miglioramento delle condizioni.
Il codice metar del rovescio corrisponde alla sigla SH.

In inglese: Shower
In spagnolo: Chubasco, aguacero, chaparrón
In tedesco: Schauer
In francese: Averse
In olandese: Bui

Ultima modifica: 2015-03-27 23:15:38
<- Torna alla pagina principale