Glossario meteorologico 

Home
ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWX Y Z

Stratwarming

Marcato e temporaneo riscaldamento della stratosfera.
Tale fenomeno è estremamente repentino e si verifica in prossimità dei poli durante la stagione invernale.
Nell'emisfero boreale il fenomeno è associato all'indebolimento o, talvolta, all'inversione del vortice polare. A seconda dell'intensità media del riscaldamento riscontrato oltre il 60° parallelo si distingue tra minor e major stratwarming. Generalmente, in particolare nel secondo caso, questo fenomeno determina il cosiddetto split del vortice polare. In un primo tempo il vortice polare stratosferico si suddivide in due sottovortici e, successivamente, questo cambiamento può propagarsi alla troposfera determinando una scissione del vortice polare troposferico.
Tale situazione barica dura in genere 2 o 3 settimane favorendo il rimescolio delle masse d'aria presenti alle diverse latitudini e, dunque, anche l'insorgere di intense ondate di gelo sull'Europa.
Il fenomeno divenne noto, in Italia, anche tra i non addetti ai lavori allorché il gen. Andrea Baroni, preannunciando in televisione l'imminente arrivo dell'ondata di gelo del Gennaio 1985, chiamò in causa proprio lo stratwarming verificatosi nei giorni precedenti.

Improvviso riscaldamento stratosferico nei cieli del polo nord rilevato dalla Japan Meteorological Agency.




In inglese: Stratospheric warming, SSW event
In tedesco: Stratosphärenerwärmung
In olandese: Plotselinge stratosferische opwarming

Ultima modifica: 2016-03-15 22:09:11
<- Torna alla pagina principale